LA NOSTRA STORIA

Coltello e Bastone - Cultura e Tradizione

In una società informatizzata, dominata da Internet e smartphones, il coltello ed il bastone sembrano gli oggetti impolverati saltati fuori dalla cantina del nonno. Eppure questi due semplicissimi strumenti hanno fatto parte della nostra vita quotidiana accompagnandoci per secoli per non dire millenni.

Le pietre di ossidiana scalfite dall'uomo primitivo per farne strumenti da taglio altro non furono che l'antenato del coltello e se si volesse risalire all'origine del bastone finiremmo probabilmente per parlare degli ominidi che abitarono la terra prima ancora che l'Homo Sapiens facesse la sua comparsa.

Dall'Età classica al Medioevo ed avanti fino agli inizi del secolo scorso, bastone e coltello sono stati i fedeli compagni del lavoro quotidiano: il pastore e il contadino, il marinaio e l'artigiano, tutti li adoperavano in una grande quantità di forme e dimensioni che mutavano a seconda delle specifiche esigenze del loro mestiere.

Proprio per la familiarità che si aveva con essi, bastone e coltello vennero abitualmente utilizzati anche come mezzo di difesa personale contro uomini e animali facendo così nascere una numerosa varietà di stili tramandati quasi esclusivamente per via orale ed attraverso rapporti di parentela o di stretta amicizia.

Questi stili rappresentano una componente preziosa della cultura e della tradizione italiana, non meno di quanto lo siano l'artigianato locale o le eccellenze gastronomiche di cui l'Italia è ricchissima; ma mentre quest'ultime sono valorizzate ed apprezzate nel mondo, la scienza del bastone e del coltello rischia di perdersi o di restare il patrimonio di pochi.

"Certamen" si propone di essere il logo per identificare una serie di eventi sportivi, praticati nello spirito di una leale competizione e che sappiano offrire anche l'occasione per avvicinare, conoscere e sperimentare l'arte marziale italiana così come sino ad oggi ci è stata tramandata.